Violenza sessuale: a Potenza migrante aggredisce una donna

Sarebbe stata una residente, dalle finestre di casa, a dare l’allarme. Intorno alle 8.30 del mattino, in pieno centro storico a Potenza, un migrante 20 enne originario della Guinea ha aggredito una donna di circa 50 anni nell’androne del suo palazzo. Inequivocabile l’intenzione di un abuso, proprio quando la donna stava per uscire dallo stabile. Fortunatamente, le urla hanno richiamato l’attenzione e l’extracomunitario è stato bloccato con molta difficoltà da due uomini, prima di essere portato in Questura dalla Polizia del capoluogo lucano.

Il giovane, ospite di un locale centro di prima accoglienza, è stato interrogato dagli investigatori della squadra mobile per appurare fatti e modalità dell’aggressione ed è stato condotto presso la Casa Circondariale. Sconcerto in città, in particolare nei pressi di via Due Torri, luogo dell’accaduto. La donna, sottoposta alle cure del caso all’Ospedale San Carlo è stata subito dimessa ed ha sporto denuncia. Non ha riportato lesioni.