Trani, 50enne maltrattava da anni i genitori anziani: arrestato

Secondo le indagini, ogni due o tre giorni l’uomo estorceva con la forza denaro ai genitori per acquistare superalcolici

 

Hanno vissuto tre anni di inferno due anziani di Trani che dal 2018 erano costretti ad abitare con un figlio violento. L’uomo, di 50 anni, è stato portato in carcere dai carabinieri. Secondo le indagini, avrebbe sottoposto i genitori a continue violenze fisiche, soprattutto quando i due si rifiutavano di consegnargli del denaro che al 50enne, con ogni probabilità, servivano per acquistare superalcolici. 10 euro ogni due o tre giorni, una somma che l’uomo avrebbe continuato a chiedere anche con la forza nel corso degli anni, e che per quanto irrisoria, per i coniugi ultraottantenni costituiva l’unica fonte di sostentamento. Una quotidianità tra insulti e violenze, quella dei due anziani genitori, interrotta nel mezzo dell’ennesimo litigio col figlio, sempre per i soldi. Proprio nel momento della consegna del denaro, i carabinieri hanno bussato alla porta degli anziani. Il 50enne a quel punto ha cercato di opporsi ai militari, continuando a inveire contro i genitori e minacciandoli di lanciarli dalle scale di casa. Nei confronti dell’uomo la Procura ha emesso un provvedimento di misura cautelare di custodia in carcere.