Occupati abusivamente 900mq di spiaggia a Monopoli: l’intervento della Guardia Costiera per libera la zona

I titolari della Società che gestisce lo stabilimento balneare avevano occupato a abusivamente tutto l’arenile antistante la proprietà privata con una quarantina di postazioni relax, dotate di tutti i confort, tra cui wi-fi, teli mare e persino un tasto per il “service restaurant”

 

Controlli a tappeto sulle coste pugliesi. Nelle ultime ore la Guardia costiera è intervenuta a Monopoli, effettuando numerosi controlli lungo il litorale a sud, in concomitanza dell’avvio dell’attività degli stabilimenti balneari ubicati nelle principali località turistiche. Nel corso dell’operazione è stata accertata l’occupazione abusiva di circa 900 metri quadri di spiaggia da parte di uno stabilimento balneare in località “Capitolo” a Monopoli. I titolari della Società che gestisce lo stabilimento balneare avevano occupato a abusivamente tutto l’arenile antistante la proprietà privata con una quarantina di postazioni relax, dotate di tutti i confort, tra cui wi-fi, teli mare e persino un tasto per il “service restaurant”.

 

L’attività investigativa ha permesso di accertare che parte dell’arenile occupato abusivamente è risultato, invece, destinato alla libera e gratuita fruizione da parte di tutti i cittadini, mentre la restante era stata in concessione demaniale ad un’associazione sportiva non a scopo di lucro. Il tempestivo intervento ha permesso di liberare la spiaggia da tutte le attrezzature abusive (lettini, ombrelloni, tavolini, ecc.). L’attività di vigilanza e controllo della Guardia Costiera continuerà e sarà intensificata nei prossimi giorni in considerazione dell’avvio della stagione estiva.