Natuzzi: tavolo al Mise, il piano procede verso il rilancio

Roma, 15 nov – L’andamento del piano industriale di Natuzzi “risulta positivo. Coerentemente con gli impegni presi, gran parte del personale in esubero è stato assorbito e l’azienda sta procedendo verso la ristrutturazione e il rilancio, con l’estinzione dell’ammortizzatore sociale entro il 31 dicembre 2020”.
E’ quanto emerso nel corso del tavolo di monitoraggio sulla situazione produttiva e occupazionale della
società tenutosi ieri al Mise. Al tavolo, presieduto dal Vice Capo di Gabinetto Giorgio Sorial, hanno partecipato i rappresentanti dell’azienda, di Invitalia, delle Regioni Puglia e Basilicata e le sigle sindacali.
Anche i sindacati, precisa una nota del ministero, “si sono dichiarati soddisfatti dei risultati raggiunti, frutto del progetto ‘esuberi zero‘ che prevede l’internalizzazione delle attività e frena le delocalizzazioni e i trasferimenti all’esterno di pezzi di produzione”.
“Ringrazio tutte le parti sedute a questo tavolo per l’impegno che stanno mettendo nel rilanciare gli stabilimenti di un’azienda storica del Sud Italia, garantendo, al tempo stesso, la salvaguardia dei lavoratori anche attraverso l’utilizzo degli strumenti messi a disposizione dal Governo in questi mesi. E’ un percorso che il Mise continuerà a monitorare affinché il piano industriale presentato dalla Natuzzi raggiunga tutti gli obiettivi prefissati”, ha dichiarato Giorgio Sorial. (ANSA)