Muore a Brindisi dopo chirurgia bariatrica: indaga la procura

La Procura di Brindisi ha aperto un’inchiesta sulla morte del 49enne, Armando Calizzi, avvenuta nelle scorse ore all’ospedale Perrino. L’uomo, nelle scorse settimane, si era sottoposto ad un intervento di chirurgia bariatrica, utile a perdere peso, in una struttura ospedaliera di Bergamo. Stando alla ricostruzione dei fatti, però, successivamente all’operazione e alle dimissioni, il paziente avrebbe manifestato complicazioni legate proprio all’intervento, tanto da rendere necessario un secondo ricovero, questa volta a Brindisi, dove Armando Calizzi è stato sottoposto ad un secondo intervento. Alcuni giorni dopo, però, le condizioni dell’uomo si sono ulteriormente aggravate, portando al decesso del 49enne. Da qui la denuncia della famiglia contro ignoti per omicidio colposo, per cui ora la salma e la documentazione medica dell’uomo sono state sottoposte a sequestro dalla procura, che potrebbe decidere di disporre l’autopsia. Calizzi era molto noto, a Brindisi, per la sua attività di commercialista e per una grande passione calcistica, nell’ambito della quale era membro attivo dello Juventus Club di Brindisi.