Bari ricorda Michele Fazio: ucciso a 16 anni dalla mafia nel 2001

Sono passati 20 anni dalla morte di Michele Fazio, il 16enne vittima innocente di mafia, ucciso per errore durante un agguato il 12 luglio 2001 sotto la sua casa a Bari Vecchia. Venti anni di lotte, battaglie, di una giustizia urlata perché la morte di Michele, così violenta e scioccante, è stata per Bari e per i baresi come un terremoto che ha cambiato per sempre la storia. Pinuccio e Lella Fazio, i genitori del ragazzo, hanno raccontato il loro “impegno” di questi venti anni durante una cerimonia di commemorazione celebrata a Bari vecchia, Con loro anche il sindaco della città Antonio Decaro che ha aperto la cerimonia di commemorazione.

All’incontro hanno partecipato autorità civili e militari e le associazioni che compongono il presidio di Libera Bari, oltre a gruppi di studenti arrivati anche da fuori provincia, alcuni dei quali hanno donato a Pinuccio e Lella Fazio un ritratto di Michele.