Arrestato a Genzano di lucania: Prova sequestro lampo per ottenere 100 mila euro

Un uomo di 26 anni, di origini albanesi, è stato arrestato dai Carabinieri, a Genzano di Lucania (Potenza), con le accuse di sequestro di persona a scopo di estorsione e porto in luogo pubblico di armi o oggetti atti a offendere.

L’uomo è accusato di aver sequestrato un suo conoscente, di 35 anni, col quale stava viaggiando per motivi di lavoro legati alla compravendita di auto in Lombardia. Tutto è cominciato quando il padre del sequestrato, che vive nel Salento, ha telefonato ai Carabinieri raccontando di aver ricevuto una chiamata del figlio, che lo informava di essere ostaggio di una persona che voleva un riscatto di 100 mila euro. In meno di due ore l’auto con vittima e sequestratore è stata rintracciata dai Carabinieri a Genzano di Lucania. L’uomo arrestato aveva un coltello a serramanico, 9.200 euro di dubbia provenienza, uno zaino con manette, cento fascette e un taser.