Potenza. Tentò di uccidere la compagna: condannato a nove anni

La sentenza al termine di un processo celebrato con rito abbreviato

Un uomo di 64 anni, di Potenza, al termine di un processo celebrato con il rito abbreviato, è stato condannato a nove anni di reclusione per il tentato omicidio della compagna, una donna di 40 anni. La vicenda risale a marzo del 2017: i due litigarono nei pressi della loro abitazione, nel centro storico di Potenza, e l’uomo tentò di ucciderla colpendola prima con un bastone, e poi con un coltello. Secondo quanto emerse dalle indagini, le violenze si protraevano da tempo, con percosse e minacce.