Fase 3, Emiliano: “Fitto lo chiama allarmismo. Io la chiamo prudenza”

Ubaldo Pagano, Capogruppo Pd in Commissione Bilancio alla Camera: “la senatrice Ronzulli vaneggia”

 

Fitto lo chiama allarmismo. Io la chiamo prudenza”. Risponde così il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano alle accuse di leggerezza nella gestione dell’emergenza sanitaria da parte del centrodestra. “Leggo sui giornali – scrive il governatore uscente in un post sulle sue pagine social – che il candidato Fitto mi accusa di fare allarmismo sulla situazione Covid. Mi sembra di risentire le stesse parole di quelli che a febbraio, prima che scoppiasse la catastrofe, si facevano beffe delle raccomandazioni degli esperti”.

 

“In Puglia, allora – aggiunge Emiliano – abbiamo gestito la pandemia con serietà e competenza. Lo stesso continuiamo a fare oggi, senza un giorno di sosta”. E ancora: “Fitto scambia la nostra prudenza per allarmismo. Ma lo capisco. È in campagna elettorale e vuole guadagnare un po’ di facile consenso. Io sono il presidente della Regione”, – coclude nel post – il mio unico pensiero è badare alla salute dei pugliesi. E questo faccio e continuerò a fare, con tutte le mie forze, fino all’ultimo giorno del mio mandato”.

 

Sulle dichiarazioni della senatrice di Forza Italia, Licia Ronzulli, che nel corso di un evento elettorale ad Andria ha attaccato Emiliano sulla gestione della sanità in Puglia, a suo dire disastrosa, a intervenire è Ubaldo Pagano, Capogruppo Pd in Commissione Bilancio alla Camera. “Auguro sinceramente alla senatrice Ronzulli di godersi questi ultimi giorni di estate nella nostra splendida Regione. Un luogo dove vige il culto dell’ospitalità e della tolleranza, anche nei confronti di chi parla a vanvera e senza mai citare un dato che avvalori le balle che racconta”, afferma Pagano che aggiunge: “È solo grazie al Partito Democratico e all’incessante impegno del Presidente Emiliano se col decreto ‘Rilancio’ si sono estesi termini per le stabilizzazioni dei dipendenti precari nella sanità. “A differenza loro, una coalizione costruita sugli interessi particolari di qualcuno, – precisa Pagano – i pugliesi conoscono bene il valore e l’impegno di Michele Emiliano e sanno quanto lavoro e sacrificio ha messo per la Puglia in questi 5 anni e soprattutto negli ultimi mesi”. “Sono comunque certo – conclude – che la senatrice continuerà a frequentare la nostra terra anche dopo il 21 settembre quando staccheranno la spina della realtà virtuale e ritroverà il Presidente Emiliano saldo alla guida dei pugliesi”.