Covid in Puglia, Forza Italia chiede le dimissioni di Lopalco: “Ha fallito la campagna vaccinale”

Se Lopalco è stato sostituito alla guida della campagna vaccinale pugliese significa che è inadeguato, e non se ne capisce la permanenza in carica. I consiglieri regionali pugliesi di Forza Italia attaccano pesantemente l’assessore regionale alla Sanità e lo stesso Emiliano. “Dopo giorni di nostre pressanti richieste di commissariamento della Regione e di dimissioni dell’assessore alla Sanità per manifesta inadeguatezza nella gestione della pandemia e della campagna vaccinale, la montagna ha partorito il topolino: il presidente Emiliano ha deciso di affidare l’organizzazione e la logistica per i vaccini al dottor Lerario, capo della Protezione Civile, attribuendo a Lopalco ‘gli aspetti scientifici e sanitari’. La domanda sorge spontanea: quali sarebbero gli aspetti scientifici di competenza di un assessore regionale, che ne giustificano la permanenza in carica?”.

Lo domandano i consiglieri regionali di Forza Italia Puglia, Stefano Lacatena, Giandiego Gatta e Paride Mazzotta. “Ad Emiliano – aggiungono – vogliamo dare un consiglio: nella vita, come nella politica, bisogna saper prendere delle posizioni chiare e con una giustificazione sostenibile agli occhi dell’opinione pubblica. O il presidente sceglieva la linea della difesa a spada tratta di Lopalco, sostenendo la bontà della sua azione politica, oppure decideva di sollevarlo dall’incarico, affidando quest’ultimo a persona competente. Le mezze misure, in questo caso, non servono. Così come non è accettabile il solito scaricabarile: oggi Emiliano dà ai giornalisti la colpa di aver generato confusione sulla campagna vaccinale. Tradotto: i giornalisti pugliesi che hanno raccontato passo passo l’organizzazione della campagna vaccinale, erogando un servizio utile ai cittadini, adesso sono diventati responsabili del caos”.