Mobilità sostenibile. Potenza, questionario per coinvolgere cittadini

Sono 1,5 milioni le persone che transitano annualmente nella città di Potenza. Fondamentale uno strumento di compartecipazione sul futuro degli spostamenti per i prossimi dieci anni. E’ il PUMS, acronimo di Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, affidato in seguito al bando da 180 mila euro alla società Tps Pro e che sarà redatto con passaggi in Giunta e Consiglio comunale, grazie anche al coinvolgimento della cittadinanza, entro il 2022.

Al Palazzo della Cultura, presentato il layout coordinato dove campeggia il logo ispirato al Ponte Attrezzato Santa Lucia e alla verticalità del capoluogo lucano. Sul sito comunale, disponibile per i prossimi 15 giorni un questionario, dove tutti i potentini sono invitati a dire la loro rispetto ai bisogni e qualità dei servizi, abbattimento barriere architettoniche o integrazione con l’hinterland. Obiettivo il cambio di passo, anche in ottica del nuovo bando sul TPL.