Calcio a 5, terza sconfitta di fila per il CMB Matera, a Eboli finisce 2 a 4

È proprio un periodo no quello che sta passando il Signor Prestito CMB Matera che incassa la terza sconfitta consecutiva, questa volta in casa della Feldi Eboli. Sarà l’assenza del capocannoniere della squadra, il brasiliano Wilde, sarà che sono state tante le energie che i ragazzi di Nitti hanno messo in campo nelle prime partite del 2021 in cui il CMB ha portato a casa tanti risultati utili consecutivi di cui alcuni davvero straordinari, ma il mese di febbraio, ha chiesto un po’ il conto ai biancoazzurri lucani che rimangono ancora al palo, fermi a quota 30 in classifica, facendosi raggiungere proprio dalla Feldi Eboli che, però, ha una partita ancora da recuperare.

Al PalaSele di Eboli finisce 4 a 2 per la Feldi che piega un CMB Matera che fatica a ritrovarsi. Partono forte i campani che al quarto minuto in 30 secondi mettono a segno un tremendo 1-2 prima con Luzinho di tacco su errore della difesa e Caponigro poi con un gran tiro da fuori, indirizzando subito la partita. La prima frazione di gioco poi si ferma bloccata in una battaglia giocata soprattutto a centrocampo anche se entrambe le squadre provano a trovare in diverse occasioni la via del gol. Ancora Luizinho, poi, a 18.35 trova ancora il gol del 3 a 0 involandosi verso la porta in 2 contro 1 insieme a Tres. A 14 secondi dalla fine, il CMB riesce ad accorciare con Well che devia un tiro da fuori di Neto.

Nel secondo tempo lo spartito non cambia ma il CMB all’undicesimo riesce a trovare il 2 a 3 con Nicola Arvonio bravo a fulminare Dal Cin dopo un rimpallo. Il CMB prova a trovare il pareggio usando il portiere di movimento ma a 13.51 Patias trova il gran gol che chiude i giochi con un tiro da lontanissimo che Weber non riesce a togliere dal sette.

CMB che scivola all’ottavo posto raggiunto a 30 punti proprio dalla Feldi Eboli e vede avvicinarsi pericolosamente la zona neutra della classifica che farebbe uscire la squadra di Mister Nitti dalla zona playoff. Prossimo appuntamento, dopo la pausa nazionale, il 13 marzo quando arriverà a Matera la temibile Meta Catania.