Comunali 2015, le ultime iniziative di Adduce (PD) e Tortorelli (Osiamo)

Comune di MateraSempre in vista delle imminenti amministrative materane del 31 Maggio 2015, fervono le iniziative nella città dei Sassi da parte dei Candidati sindaco.

Il primo cittadino uscente, Salvatore Adduce, dalle fila del centrosinistra, organizza per l’8 Maggio alle 18.30 in Piazza Pascoli la mappa dei contenitori culturali.

Tra questi: Casa Cava, nel cuore dei Sassi, inaugurata nel suo mandato, poi l’auditorium – si legge dalla nota stampa – che stiamo riqualificando o ancora, il teatro del borgo La Martella, in via di restauro. Per il 2019 Matera – prosegue Adduce – deve dotarsi anche di nuovi contenitori culturali all’altezza di una capitale europea della cultura. Intanto – dice – possiamo metterci in rete con le strutture esistenti i Puglia e aprire un dialogo con i proprietari del Duni per consentire anche a questa struttura, fiore all’occhiello dell’architettura nazionale e elaborazione creativa di un figlio della nostra terra come Ettore Stella, di poter essere recuperata a partire dalla individuazione di capitali privati”.

Per Angelo Tortorelli, candidato Sindaco della coalizione civica Osiamo, l’urgenza è porre il tema del lavoro al centro delle dinamiche economiche e sociali che interessano Matera, valorizzando soprattutto le opportunità connesse all’indotto diretto ed indiretto che sta crescendo dopo la nomina di Matera quale Capitale Europea della Cultura 2019. “Le presenze di turisti in città non portano benefici solo ad hotel e ristoranti – dice – ci sono una miriade di servizi che possono generare un ritorno occupazionale straordinario. Occorre che il Comune di Matera sappia porsi davvero come volano di queste opportunità, valorizzando soprattutto la creatività, la fantasia e le competenze ad alto valore tecnologico dei più giovani”. Infine, un impegno concreto: un corso di inglese obbligatorio per quanti saranno chiamati a presidiare le piazze principali della città.