Il Pd pugliese verso il “rinnovamento degli assetti di governo regionale”. L’Ultimatum di Schlein e la risposta di Emiliano

Lunedì il Pd pugliese si riunirà per discutere il rinnovamento degli assetti di governo come chiesto dalla segreteria nazionale

Ore di fitta interlocuzione tra i vertici nazionali del Pd e gli esponenti pugliesi a seguito delle inchieste giudiziarie che hanno determinato l’instabilità politica della giunta regionale e la rinuncia dei 5stelle alle cariche assessorili e alle deleghe. Non ci si può limitare a un rimpasto, serve un nuovo inizio. È in sintesi l’indicazione arrivata da Elly Schlein, segretaria Pd, a Michele Emiliano. “ Mi aspetto -dice Schlein – che proceda dunque a un netto cambio di fase, che non può tradursi in una mera sostituzione di chi è uscito, ma solo in un concreto rinnovamento degli assetti di governo regionale”.

Un cambio di passo che da Roma ci si augura avvenga in tempi brevi. “Darò seguito alle indicazioni”, rassicura il presidente della Regione ribadendo che le iniziative giudiziarie non hanno riferimento ad alcuna attività della Giunta regionale.

“Soddisfatti della pronta risposta del presidente”, ha dichiarato invece il segretario del PD Puglia, Domenico De Santis, “da domani saremo a lavoro per dare seguito alle indicazioni della segreteria”. Lunedì è stata convocata una riunione dei dem pugliesi per fare il punto sulla situazione che si ripercuote anche a livello comunale. Fermi sul nome di Vito Leccese come candidato è stata annunciata l’imminente istituzione di un comitato di garanti che intervenga per elaborare nuove regole per la scelta dei candidati e la totale trasparenza del loro operato.