Coronavirus: focolaio Polignano, riprende attività azienda

Focolaio di Polignano a Mare sotto controllo: riprendono le attività in azienda

Si riparte, seppur parzialmente, all’interno dell’azienda ortofrutticola di Putignano. Dopo i casi accertati, tamponi e controlli a tappeto a Putignano e nelle città che hanno visto i casi positivi legati all’azienda. Sono circa 200 i casi individuati, distribuiti in 12 Comuni di tre province (Bari, Taranto e Brindisi). L’attività, adesso, è pronta a ripartire anche se solo nelle aree esterne all’impianto e a scarto ridotto. Tutti gli ambienti dell’impresa sono stati sanificati. Già da alcuni giorni, il focolaio era sotto controllo: grazie al protocollo avviato subito dopo la scoperta dei primi casi positivi, si era arrivati in poco tempo a zero contagi. Oltre mille quelli eseguiti negli ultimi 10 giorni. La guardia, però, resta alta – spiega l’Asl. L’attività di sorveglianza epidemiologica del Dipartimento di Prevenzione continua per rilevare tempestivamente e spegnere sul nascere possibili “code” di nuovi contagi. Dopo i primi 159 test eseguiti sui dipendenti dello stabilimento già dal 7 settembre, dai quali è emersa la positività di 78 soggetti, si è proceduto ad applicare il protocollo operativo che ha tenuto conto della stratificazione del rischio, in parallelo con l’attività di sorveglianza sui contatti stretti dei positivi accertati. L’attività di tracciamento dei contatti stretti dei dipendenti, impegnati all’interno e all’esterno dello stabilimento ortofrutticolo, si è ben presto allargata per assicurare un’azione di screening, in particolare ai residenti del territorio di Polignano