Ruvo di Puglia, settima edizione di “Luci e Suoni d’Artista”

Riportare la natura al centro delle città e nella vita collettiva delle persone, condividendo la bellezza delle forme e dei colori che la natura stessa regala ogni giorno. Nature omaggio alla Terra è il titolo scelto per la settima edizione di Luci e Suoni d’Artista, il progetto di arte pubblica del Comune di Ruvo ideato e diretto da Vittorio Palumbo dal 2016 e realizzato attraverso la collaborazione di artisti, artigiani, associazioni, imprese, scuole e tante persone di tutte le età che hanno partecipato ai laboratori. Nella giornata di mercoledì 7 dicembre, il percorso luminoso ha quindi illuminato le vie di Ruvo di Puglia, rappresentando simbolicamente un possibile scenario futuro, con una ritrovata armonia tra gli esseri umani e la natura. Un modo anche per lanciare un appello a immaginare la possibilità di un futuro diverso da quello che oggi si prospetta. Un appello lanciato proprio in un periodo come quello delle festività natalizie, generativo di nuove speranze e aperto sul domani. Inoltre, Piazza Matteotti per tutto il mese di dicembre e fino al 7 gennaio si trasformerà in una foresta costruita al confine tra realtà e immaginazione, tra alberi fatti di luminarie e grandi farfalle realizzate in legno. Gli alberi acquistati attraverso il progetto saranno poi piantati in un area verde cittadina per compensare l’impatto di CO2 che il progetto di Luci e Suoni d’Artista – per quanto da sempre leggero e sostenibile nelle scelte dei materiali e nei consumi energetici quest’anno ridotti al minimo, avrà comunque prodotto, perché ogni azione umana lascia pur sempre un’impronta.

Come ogni anno, anche in questa edizione sono previste opere interattive, i visitatori potranno cioè interagire con esse e diventarne protagonisti. Numerosi infine i laboratori ai quali hanno preso parte oltre 500 persone che hanno insieme realizzato le luminarie, in un processo di creazione collettivo e di comunità.