Codacons, 155mila euro a 31 parti civili del processo ex Ilva

Il Codacons annuncia che domani gli avvocati dell’associazione saranno a Taranto per consegnare assegni dell’importo complessivo di 155mila euro a 31 parti civili del processo ‘Ambiente Svenduto’ per il presunto disastro ambientale causato dall’ex Ilva nella gestione dei Riva, culminato in primo grado (sentenza del 31 maggio 2021) con la condanna di 26 imputati. La Corte d’assise dispose provvisionali di 5mila euro nei confronti delle parti offese. Ora è in corso il processo d’appello e sono imputate 37 persone fisiche e tre società. La somma di 155mila euro, spiega il Codacons, è stata “ottenuta dall’associazione a titolo di risarcimento dinanzi la Corte d’Assise di Taranto nell’ambito del processo Ambiente svenduto. I cittadini, rappresentati nel processo dal Codacons, riceveranno un assegno a titolo di indennizzo per i danni sanitari subiti a causa delle emissioni inquinanti dell’acciaieria, risarcimento liquidato dalla Corte che ha condannato la famiglia Riva e altri soggetti imputati di reati ambientali”. La consegna degli assegni, alla presenza degli avvocati del Codacons, avverrà alle ore 12:30 presso il Centro polivalente Giovanni Paolo II nel quartiere Tamburi di Taranto. L’associazione riferisce di aver “invitato all’evento anche il noto rapper Fedez”.