Noicattaro, concessione gratuita suolo pubblico e chiusura al traffico per i ristoranti

Un graduale allentamento delle misure, in vista della riapertura delle attività. A Noicattaro il sindaco Innamorato ha previsto la concessione di suolo pubblico più semplice e gratuita e le strade chiuse al traffico, per consentire il posizionamento di tavolini a bar, pizzerie e ristoranti.

Sono le misure che il Comune intende mettere in atto quando le attività di ristorazione potranno riaprire al pubblico unicamente all’aperto in zona gialla, come stabilito dalle disposizioni del Governo.

Il Comune gioca d’anticipo, in modo da permettere ai ristoratori di potersi organizzare per tempo in vista delle future riaperture. Fondamentale sarà evitare disparità tra i locali che hanno a disposizione gli spazi adeguati per tavolini e sedie e chi invece ha a disposizione solo spazi all’interno. Per questo è stata prevista la possibilità di usufruire del suolo pubblico senza incorrere in tassazione, ma anche prevedere delle chiusure mirate in alcune vie per consentire, dove non è presente uno spazio adeguato sul marciapiede, di collocare i tavoli e le sedie anche sulla strada.

Il sindaco Raimondo Innamorato ha, inoltre, firmato una nuova ordinanza prevedendo anche un allentamento delle misure, qualora la Puglia dovesse essere in zona arancione da lunedì 26.

“Ci auguriamo tutti di poter allentare gradualmente le misure e ridurre la pressione delle restrizioni. Vogliamo essere cautamente ottimisti visto il calo di contagi a Noicàttaro negli ultimi giorni e che oggi si attesta sui 159 positivi. È interesse di tutti – conclude – iniziare a progettare una ripresa delle attività, ma per farlo in sicurezza dobbiamo continuare a non abbassare la guardia”.