Pochi giorni alle primarie del centrosinistra a Bari. In campo scendono i “Big”

Giovedì Giuseppe Conte, venerdì tocca a Schlein

Mancano pochi giorni alle primarie del centrosinistra barese e inizia lo sprint finale per i due candidati, Vito Leccese e Michele Laforgia. A riscaldare le ultime fasi della campagna elettorale c’è l’attesa per i cosiddetti “big”. Giovedì 4 aprile sul palco in piazza Libertà accanto all’avvocato Michele Laforgia ci saranno l’ex presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, e il leader del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte. La risposta del campo dem arriverà il giorno dopo, venerdì 5, con l’arrivo a Bari della segretaria Elly Schlein a sostegno di Vito Leccese. Ma durante le festività pasquali c’è stata anche l’occasione per alleggerire i toni con i candidati che hanno incontrato elettori e simpatizzanti in giro per la città. Vito Leccese ha provato a sdrammatizzare le tanto discusse affermazioni del presidente Emiliano con un video diffuso sui social.

Mentre nel capoluogo pugliese il campolargo si prepara a capire chi sarà il candidato alla carica di primo cittadino, continua il lavoro della commissione d’accesso nominata da ministero degli interni, a seguito dell’indagine della Dda che ha portato, tra gli altri, all’arresto degli ex consiglieri comunali e regionali Olivieri e Lorusso. Lo spettro del commissariamento del Comune aleggia, più che sulle primarie, sulle elezioni del 7 e 8 giugno con la possibilità che vengano posticipate in caso di scioglimento prima delle consultazioni o che il provvedimento possa colpire il nuovo consiglio. Intanto dal fronte del centrodestra non c’è ancora un’indicazione chiara sul nome del candidato. Nei giorni scorsi si era fatta concreta l’ipotesi che la scelta potesse ricadere sul magistrato antimafia Stefano Dambruoso, ma al momento nessuna ufficialità.