Coronavirus. Controlli sul territorio: giovani per strada e anziani riuniti a bere birra

Le forze dell’ordine Continuano i controlli sul territorio, per scoprire che c’è ancora chi non sopporta le regole. Un 30enne è stato denunciato mentre, partito da un comune tarantino, tentava di tornare in auto a Foggia.

 

Il giovane è accusato di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità. Tante le denunce anche nel weekend. Sempre nel capoluogo dauno alcune coppiette di fidanzati sono state sorprese per strada. Altri ragazzini bivaccavano sulle scale di una scuola, tentando di fornire una giustificazione plausibile senza riuscirci. Per scusarsi infatti, hanno dichiarato di essere usciti per andare a tagliarsi i capelli da un loro amico.

 

Ma non solo giovani. Anche tre settantenni e due sessantenni sono stati beccati da una volante mentre si trovavano tutti insieme in una rimessa di proprietà di uno di loro, seduti intorno a due tavoli, chiacchierando e bevendo birra. E poi c’è il caso di un sorvegliato speciale che, non potendo uscire, ha voluto ospitare in casa un altro pregiudicato.