Riprendono i test del sistema IT-alert sul territorio italiano

Da settembre i test del sistema nazionale di allarme pubblico proseguiranno in Puglia e Basilicata, con l’obiettivo di verificare e migliorare il funzionamento del servizio

A partire da martedì 12 settembre 2023, il sistema nazionale di allarme pubblico IT-alert riprenderà le attività di test in diverse regioni italiane. Secondo il calendario annunciato, i test si svolgeranno il 14 settembre in Puglia e il 19 settembre in Basilicata.

Gli obiettivi delle prove, che sono iniziate a giugno con le prime cinque sperimentazioni in Toscana, Sardegna, Sicilia, Calabria ed Emilia-Romagna, sono di far conoscere il nuovo sistema alla popolazione, verificarne il funzionamento con diverse tipologie di telefono e sistemi operativi e raccogliere feedback dagli utenti tramite un questionario. Questo permetterà di implementare ulteriormente il servizio e assicurare che esso sia operativo ed efficiente.

I test saranno eseguiti intorno alle ore 12 dei giorni prestabiliti, e coloro che si troveranno nell’area coinvolta riceveranno un messaggio di prova sui loro cellulari, purché siano accesi e connessi alla rete telefonica.

È importante sottolineare che le date previste potrebbero subire variazioni in caso di allerte o situazioni di emergenza che richiedano l’impiego dei sistemi di protezione civile regionali. In tali circostanze, potrebbero essere apportate modifiche al calendario per garantire la sicurezza e l’efficacia dei test.

Il servizio di Francesco Giusto