A Matera arriva la banda ultralarga di Telecom

Investimento pari a due milioni di euro, 50 km di cavi in fibra ottica

Telecom Fibra Ottica

MATERA – Con un investimento di due milioni di euro e posa di 50 chilometri di cavi in fibra ottica, Telecom Italia ha potenziato a Matera i servizi a banda ultralarga per le reti fissa e mobile. Lo hanno annunciato ieri, a Matera, nel corso di una conferenza stampa, a cui ha partecipato anche il sindaco, Salvatore Adduce, i responsabili della società, Gerardo Leone (referente del progetto Access Operations Line Basilicata) e Fabio Ruggeri (dirigente rapporti con gli enti locali).

Alla fibra ottica sono state collegate 13 mila unità immobiliari, con una copertura del 63 per cento della popolazione, che raggiungerà il 95 per cento entro l’anno. La disponibilità dei servizi a fibra ottica, che raggiunge i 30 megabit, consente di utilizzare applicazione di diversa tipologia dall’audiovisivo e delle categorie business. Con la posa di cavi a tecnologia innovativa, che pongono Matera tra le città meglio servita per i servizi ultrabroadband, anche gli utenti di telefonia mobile possono utilizzare il 4G Plus di Tim che copre il cento per cento della popolazione.

La velocità di trasmissione è il doppio di quella disponibile. I dirigenti di Telecom, nell’evidenziare la portata e i vantaggi dell’investimento, e la disponibilità dell’amministrazione comunale a favorire i processi innovativi infrastrutturali, hanno auspicato che imprese, famiglie e giovani utilizzino al meglio le nuove tecnologie che consentono di migliorare competitività e relazioni. Gli investimenti di Telecom copriranno a breve anche i versanti finora non coperti dei rioni Sassi e le contrade.

”L’investimento – ha detto Leone – è il risultato della proficua collaborazione con il Comune di Matera e che consentirà alla Città dei Sassi e a quanti la visiteranno di utilizzare le notevoli potenzialità e i servizi di una rete moderna e innovativa. Matera è tra le principali città ad avere moderne infrastrutture per le rete fissa e mobile, con vantaggi per i residenti nella fruizione di servizi innovativi e urbani, come l’infomobilità e la sicurezza e a sostegno dell’economia locale”.

L’intervista di Sergio Palomba ai dirigenti Telecom