Hockey su pista A1, per il Matera rischio retrocessione.

Hockey SinusMatera – Il Giudice Unico ha escluso dal campionato cadetto la squadra di serie B del Matera che per due volte non ha disputato una partita in calendario. Portare a termine il campionato di B è un obbligo inderogabile per le squadre di A1, pena la retrocessione all’ultimo posto della classifica. Tutto è scritto nel comunicato numero 80 del Giudice Unico che dispone l’esclusione della squadra di serie B del Matera dal girone D del campionato cadetto, la sua retrocessione all’ultimo posto del girone e la sconfitta a tavolino per 10-0 nelle partite che mancano al termine del girone. Il provvedimento scatta in virtù di quanto previsto dall’art. 6 del Regolamento Gare e Campionati che vieta a una qualsiasi squadra di non presentarsi per due volte a partite regolarmente calendarizzate. A rendere potenzialmente dirompente la decisione del Giudice Unico c’è il fatto che il Matera di Serie B è la seconda squadra dell’Hockey Matera che sta disputando il campionato di serie A1. E le norme per l’attività sanciscono l’obbligo per le squadre di A1 di “partecipare e portare a termine” il campionato di B. Un obbligo inderogabile e soggetto a una sanzione pesantissima in caso di mancato rispetto: la retrocessione all’ultimo posto della classifica. Per il Matera vorrebbe dire addio play off e anche addio Serie A1. Regolamento alla mano, la retrocessione sarebbe aggiuntiva a quella già matematica del Thiene e a quella di una tra Cremona e Sarzana. Si attendono nelle prossime ore le decisioni della Giustizia Sportiva (la decisione dovrebbe essere presa lunedì), anche perché la società lucana ha presentato ricorso, in attesa di disputare l’ultima giornata della regular season ed in vista anche della Final Four di Coppa Cers.