Calcio a 5, storico CMB Matera, il pari casalingo contro Avellino regala ai lucani i primi play-off della loro storia

Obiettivo centrato anche se forse con più sofferenza di quanto ci si poteva aspettare. Il punto tanto agognato per il matematico accesso ai playoff arriva quasi all’ultimo secondo di una partita che sembrava indirizzata verso il peggiore dei risultati. Il gol del capitano, Paolo Cesaroni, 15esimo in stagione, fissa il risultato di Signor Prestito CMB Matera – Sandro Abate Avellino sul 2 a 2, regalando alla società del presidente Auletta il play-off alla sua seconda stagione in Serie A.

Non bisognerà allora aspettare con ansia il risultato di Real San Giuseppe – Todis Lido di Ostia nella serata del Sabato Santo, a Matera si può già festeggiare.

I ragazzi di mister Nitti, orfani all’ultimo dell’asso Wilde per un risentimento al polpaccio che lo terrà lontano dal parquet almeno fino alla Final Eight di Coppa Italia, agguantano il secondo obiettivo stagionale che rappresenta un grande trionfo per i lucani.

Sul campo, passato fortunatamente in secondo piano, la partita è combattutissima, basti dire che il primo tempo – cosa inusuale – finisce a reti inviolate. Per vedere la prima rete bisogna aspettare infatti il quarto minuto della ripresa quando Kakà, dal dischetto porta i campani sullo 0 a 1.

Il vantaggio dura per ben 11 minuti quando, con il cronometro fermo a 16.40, il CMB trova il pari con Andrè Santos che deve solo spingere in rete l’assist di Isi dopo il lungo giro palla ipnotico dei biancoazzurri.

Gioia che dura solo poco più di un minuto. Al 18esimo, infatti, è Dal Cin che riporta in vantaggio i suoi con una puntata dal limite dell’area che fulmina un incolpevole Weber.

Il Matera però ci tiene troppo a chiudere i conti ed è Cesaroni che trova a 1 minuto esatto dalla sirena il gol del pari che, tra l’altro, lo porta ad eguagliare il suo record personale di reti in Serie A.

Matera che sale a 35 punti in classifica, momentaneamente al sesto posto dietro Avellino, trovando la certezza del prosieguo della stagione e che il 17 aprile, o forse, secondo le ultime indiscrezioni addirittura dopo la Coppa Italia, si giocherà, con tranquillità, un miglior piazzamento  in classifica proprio contro il Lido di Ostia.