Calcio, serie C: Potenza quanti rimpianti, Andria altri tre punti per sperare

I rimpianti nella 33esima giornata del girone meridionale di serie C sono tutti del Potenza. Al Viviani contro il Palermo, gli uomini di Arleo hanno giocato tre quarti di partita al limite della perfezione. Avanti di due gol grazie alle marcature di Romero al 28esimo e alla splendida conclusione di Cuppone al 60esimo, I lucani si sono fatti rimontare dagli avversari nell’ultimo scorcio di gara. Prima Soleri al 78esimo, ha accorciato le distanze per i siciliani e poi, dopo la rete annullata a Brunori all’81esimo, è lo stesso attaccante rosanero a realizzare su rigore del 2 a 2 finale. Ha approfittato del mezzo passo falso dei rossoblù l’Andria, che ha battuto di misura la Paganese, vincendo un importantissimo scontro salvezza. A decidere il match disputato al Degli Ulivi il gol su penalty di Urso. Va al Picerno il derby appulo-lucano di giornata, disputato alla Nuovarredo Arena contro la Virtus Francavilla. E’ l’ex Parigi a decidere il match all’88esimo, mentre la rete in pieno recupero di Idda per gli imperiali viene vanificata dall’arbitro, che annulla per fuorigioco. Manita del Foggia sul Catania. 5 a 1 il finale allo Zaccheria per I ragazzi di Zeman, grazie ai gol, realizzati tutti nel primo tempo da Merola, autore di una doppietta, Curcio, Ferrante e Petermann. Greco al 76esimo della ripresa mette a segno il gol della bandiera rossazzurra. Rinviato al prossimo 6 aprile il derby pugliese tra Taranto e Monopoli, per il focolaio Covid emerso in settimana in casa rossoblù.