Serie C. Potenza Calcio. Caiata: squadra nelle mani delle istituzioni

 

 

“Abbiamo consegnato la squadra nelle mani del presidente Bardi e faremo lo stesso con il sindaco Guarente. Facciamo un passo indietro perché, nonostante ripetuti appelli di sostegno e causa Covid, non disponiamo delle risorse economiche per continuare”. È quanto annunciato dal presidente del Potenza Calcio, Salvatore Caiata, durante la conferenza stampa convocata per fare il punto al termine della stagione che ha visto la compagine lucana di Serie C uscire ai quarti di finale dei playoff contro la Reggiana.

 

Accompagnato durante i 3 anni di gestione dagli altri presidenti, Antonio Iovino e Maurizio Fontana, il patron ha rimarcato lo straordinario cammino sportivo e l’indotto socio-econonico materliazziato dalla Serie D fino ai due ultimi campionati tra i professionisti. Da contraltare l’assenza di interesse delle istituzioni e di aperture sulla costruzione di un nuovo stadio cittadino.

 

“Senza il Covid avremmo proseguito. La Lega Pro è incredula – ha concluso Caiata – la società non ha debiti, siamo disponibili a 360 gradi, a rimanere oppure a cedere”.