FC Matera sconfitto ad Ischia

Il gagliardetto del FC Matera

Ischia (NA). Terzo Ko consecutivo per il Matera, superato ad Ischia 3-1 dopo un match che diverte poco ed evidenzia un undici biancazzurro quasi appagato, avendo già le semifinali play-off in tasca, ed una formazione di casa alla ricerca degli ultimi punti per scongiurare la retrocessione ma soprattutto quelli utili per un migliore piazzamento play-out. Per l’ultima trasferta stagionale, il tecnico dei biancazzurri Rizzo deve fare i conti con molte defezioni, tra squalifiche ed infortuni, e schiera Falcone tra i pali, in difesa al centro Martinelli e Manzo, a destra D’Angelo, dalla parte opposta Bartoli; in mezzo al campo Mazzoleni, Martone e Ostaku; punta Albano, supportato da Carretta e Selvaggi. Fasi di studio nei minuti iniziali quindi al 7′ timido tentativo dei locali: Quinto verticalizza per Casciaro, area di rigore, conclusione smorzata da D’Angelo, blocca Falcone. Minuto 12, Mazzoleni in area per Selvaggi, controllo che permette di saltare Impagliazzo, esce dai pali il portiere Carotenuto e blocca. 25′, corner per i padroni di casa, Martinelli trattiene Del Franco e per l’arbitro non ci sono dubbi, è rigore. Dal dischetto si presenta Quinto che calcio sulla destra, Falcone intuisce ma non riesce ad evitare il gol. In chiusura di primo tempo, Mazzoleni libera Iacullo, nel frattempo subentrato a D’Angelo, il terzino biancazzurro si accentra e calcia col sinistro dal limite, blocca Carotenuto. Nella ripresa in apertura, Nion Baceda appoggia al limite per Casciaro, botta di prima intenzione che finisce out. Minuto 13, ancora Casciaro sulla destra, ruba palla a Martinelli, entra in area dal lato corto e col sinistro sfiora il 7. 22′, il pareggio del Matera: calcio di punizione dalla sinistra di Logrieco, nella ripresa al posto di Bartoli, svetta Martinelli e manda sul secondo palo. E’ 1-1 che rianima l’Ischia. Trascorsi 7 minuti, ripassa in vantaggio la squadra di casa: cross di Accurso al centro, Schettino buca la retroguardia materana e segna da 2 passi. Minuto 32, lancio di Manzo, controllo di Albano e girata al volo, palla alta. 40′, il definitivo 3-1 ischitano: calcio di punizione da circa 7 metri, da posizione defilata sulla sinistra, Quinto insacca sul primo palo. In pieno recupero, Casciaro da fuori, Falcone non trattiene, poi Manzo riesce a contrastare Borrelli che calcia out. Al 95′ il triplice fischio che decreta il 3-1 per l’Ischia e Matera ora decimo in classifica sempre con 46 punti.