Le decisioni del giudice sportivo di serie D

Il capitano del F.C. Matera, Pasquale Martinelli

Il capitano del F.C. Matera, Pasquale Martinelli

Matera – Dopo la lettura dei referti arbitrali relativi alle gare dell’ultima giornata del campionato di calcio di serie D, il giudice sportivo ha deliberato alcune sanzioni disciplinari. Per quanto riguarda il girone H, quello in cui è inserito il F.C. Matera, tra le decisioni adottate nei confronti delle società spicca quella a carico dell’Ischia: 2200 euro di multa per gli isolani e diffida per avere, al termine della gara, persone non identificate, riconducibili alla società ospitante ed indebitamente presenti nell’area antistante gli spogliatoi, rivolto espressioni ingiuriose e minacciose all’indirizzo degli Ufficiali di gara; una delle stesse è entrata nello spogliatoio arbitrale offendendo gravemente l’Arbitro e colpendo più volte con violenza la porta del locale; inoltre gli stessi soggetti, mentre gli Ufficiali di gara si accingevano a lasciare l’impianto sportivo, hanno rivolto nei loro confronti insulti e minacce, costringendoli a prendere posto in un’auto della Polizia di Stato. Pesante anche la sanzione per la Turris: 1800 euro di multa avendo propri sostenitori, al termine del primo tempo, lanciato contro gli Ufficiali di gara, senza attingerli, oggetti vari e per avere propri sostenitori, per l’intera durata del secondo tempo, intonato, all’indirizzo di un Assistente Arbitrale di colore, cori comportanti denigrazione per motivi di razza e rivolto al medesimo espressioni offensive; rivolti anche pesanti insulti all’Arbitro al termine del match nella zona antistante gli spogliatoi. Di rilievo anche la sanzione nei confronti dell’Angri: 1300 euro di multa per avere propri supporter in campo avverso, dal 30° minuto della ripresa, fatto oggetto del lancio di sputi uno degli Assistenti Arbitrali e rivolto allo stesso insulti e minacce. Tra le sanzioni adottate nei riguardi dei giocatore, da menzionare la squalifica per 3 giornate comminata a Renzo Ayari dell’Ischia che, a gioco fermo, ha colpito con una violenta manata al viso un calciatore avversario facendolo cadere a terra; 2 invece al suo compagno di squadra, Alessandro Onesti che, espulso per somma di ammonizioni, alla notifica del provvedimento disciplinare si è avvicinato con atteggiamento minaccioso al Direttore di gara cercando il contatto fisico e continuando nelle proteste. Nessuna sanzione per F.C. Matera e Forza e Coraggio Benevento che domenica si sfideranno allo stadio XXI Settembre Franco Salerno.