Serie B, Bari-Reggina 1-0: decisivo Folorunsho, biancorossi terzi matematicamente

BARI. Un gol di Folorunsho al 45′ del primo tempo consegna al Bari i tre punti con la Reggina e il terzo posto in campionato. La formazione di Mignani può festeggiare tra le mura amiche e con una giornata d’anticipo il miglior piazzamento possibile ai playoff. L’11 biancorosso vede al calcio d’inizio Benali in mediana e Folorunsho dietro Cheddira ed Esposito. La Reggina di mister Pippo Inzaghi risponde con il consueto 3 5 2 con l’ex Bari Terranova in difesa, Criseting a centrocampo e Canotto ad affiancare Strelec in avanti.
Al 3′ Mignani è costretto a rinunciare a Pucino. Il terzino si infortuna dopo un contrasto con Strelec. Al suo posto Dorval.
Poche le occasioni prodotte dai padroni di casa per quasi tutto il primo tempo. È Ricci ad avere uno dei rari palloni puliti al 14′ su assist di Bellomo, ma la sua conclusione si perde larga. Poi ci pensa Caprile al 22′ a chiudere sull’amaranto Canotto. Al 45esimo padroni di casa in vantaggio: assist dalla destra di Esposito e Folorunsho trova in spaccata la deviazione vincente per l’1 a 0 Bari. Nella ripresa l’inerzia della gara non cambia, con gli uomini di Inzaghi che provano a farsi vedere con qualche buona iniziativa ma senza mai chiamare in causa Caprile. Almeno fino al 31′, quando il portiere del Bari ha un bel riflesso sulla punizione di Hernani. Uno svarione difensivo degli amaranto, due minuti dopo, manda in gol Ceter, subentrato a Folorunsho. L’arbitro però annulla per fallo dell’attaccante sul portiere reggino Contini. Inutile il forcing degli ospiti nel finale, anzi è il Bari a sfiorare il raddoppio con Cheddira. I galletti salutano il loro pubblico, prima dei playoff, con la settima vittoria al San Nicola, che significa terzo posto matematico. Venerdì al Ferraris contro il Genoa già promosso l’ultima fatica della regular season sarà una pura formalità.