Palestre della Salute. Pdl su Basilicata prima regione al Sud

Strumento di prevenzione e terapia per far svolgere esercizio fisico alle persone affette da patologie croniche non trasmissibili e stabilizzanti. E’ quanto previsto da una proposta di legge avanzata dalla consigliere regionale della Lega, Dina Sileo, per l’istituzione delle “Palestre della Salute”: non semplici palestre di fitness ma luoghi pubblici e privati, certificati idonei dalla Regione Basilicata – nelle more la prima al Sud Italia – dove seguire cittadini con patologie, quali ad esempio cardiopatie, diabete o sindrome metabolica, in programmi prescritti dal medico e somministrati da un laureato magistrale in scienze motorie con indirizzo di attività motoria e adattata.

I dettagli sono emersi nel corso di una conferenza stampa con il Presidente regionale del Comitato Italiano Scienze Motorie, Giuseppe Scelsi e, in collegamento da remoto, il presidente nazionale, Daniele Iacó.

Valorizzato – è emerso – lo svolgimento dell’attività fisica in rete e con palestre certificate grazie all’apporto di professionisti, senza per questo scontrarsi con altri ordini della riabilitazione come ad esempio i fisioterapisti.