Barletta, in Prefettura riconoscimento al campione paralimpico Luca Mazzone

Mazzone è medaglia d’oro a Tokyo 2020

La disabilità non può e non deve essere un ostacolo. La vita di Luca Mazzone, campione paralimpico, lo dimostra. Un esempio e nello stesso tempo un testimone di come la vita può cambiare da un momento all’altro e di come paradossalmente possa svoltare in meglio. Medaglia d’oro a Tokyo 2020 e due argenti, che hanno arricchito la sua già prestigiosa esperienza. A 19 anni, a seguito di uno sfortunato tuffo, urta contro uno scoglio e perde l’uso delle gambe. L’acqua però gli offre una seconda possibilità: il nuoto. Poi arriva anche l’handbike, specialità in cui trova la sua dimensione come atleta di fama mondiale e come portavoce di un chiaro messaggio. Per questo l’associazione culturale e di volontariato “Divine del Sud” ha inteso omaggiare di un riconoscimento il campione. L’evento, patrocinato dal comune di Barletta, comune di Terlizzi, provincia Bat e Regione Puglia, si è tenuto nella sede della Prefettura a Barletta.