La Basilicata attende il passaggio della carovana rosa del Giro d’Italia

Il Giro d’Italia farà tappa a Matera attraversando il territorio di 16 comuni lucani il prossimo 8 Ottobre. APT e Regione pronti per un grande momento di promozione internazionale.

Il prossimo 8 ottobre il Giro d’Italia attraverserà la Basilicata con una tappa che avrà partenza da Castrovillari ed arrivo a Matera, per ripartire il 9 sempre dalla città dei Sassi in direzione Brindisi.

La Capitale europea della Cultura sarà dunque traguardo della sesta tappa, e non è la prima volta: il 26 maggio del 1976 la carovana rosa fece tappa nella città dei Sassi, anche in quell’occasione la frazione proveniva dalla Calabria, per l’edizione numero 59 della gara che fu vinta alla fine dal campione italiano Felice Gimondi. Poi ancora nel 1985 nel 1998, nel 2000, nel 2003 e nel 2013.

Quella di quest’anno parte dal Parco Nazionale del Pollino, entra in Basilicata attraversando i territori di 16 comuni costeggiando la diga di Monte Cotugno sulla Sinnica, tagliando per la Val d’Agri e attraversando il territorio dei calanchi fino alla Basentana e alla SS.7, lungo paesaggi suggestivi e unici.

150 km sul territorio regionale lucano sui 188 totali per un evento che inevitabilmente rappresenta un’occasione di attenzione da parte del grande pubblico internazionale.

Lo sa bene Antonio Nicoletti direttore dell’Agenzia di Promozione Territoriale, che in questi mesi ha preparato per bene il “dossier” turistico da far girare sui maggiori media internazionali.

“La scelta del percorso ha tenuto conto della qualità paesaggistica e delle opportunità per un turismo rivolto a un pubblico non solo italiano ma internazionale, essendo la Corsa Rosa tra le gare più rinomate al mondo” ha sottolineato Nicoletti ben sapendo che “un ruolo fondamentale lo ha svolto la reputazione di Matera e la fama positiva che in questi anni la Città dei Sassi è riuscita a conquistarsi, diventando luogo simbolo e ricercato anche per appuntamenti così importanti”.

L’APT coglie al volo l’occasione anche per lanciare un messaggio ai tanti appassionati di cicloturismo che in territorio lucano possono trovare una destinazione ideale per la vacanza su due ruote. E per questo invita a visitare la nuova sezione del sito della Basilicata Turistica, tutta dedicata ai territori del Giro e al cicloturismo.

L’iniziativa come è ovvio “è stata sostenuta concretamente e convintamente dalla Regione” tiene a ricordare il presidente Vito Bardi. Sostegno concretizzato “con interventi non solo di carattere organizzativo ma anche infrastrutturale. Non si tratta di un passaggio e via, ma di una occasione per promuovere i nostri territori e le loro bellezze nei confronti di un pubblico nazionale e internazionale. Lanciamo così un tipo di turismo rispettoso dei luoghi in un territorio, quello lucano, che nel silenzio delle due ruote sa donare emozioni uniche”.