Coldiretti sulla piaga cinghiali, manifestazione a Potenza

Da settimane migliaia di agricoltori in piazza da Nord a Sud dell’Italia contro l’invasione di 2,3 milioni di cinghiali

Così come in tutta Italia, anche in Basilicata Coldiretti protesta contro la piaga cinghiali

Da una recente stima, in Italia, sono 2,3 milioni i cinghiali che devastano campi e che diventano anche pericolosi per l’incolumità pubblica. Condizione che assume i connotati di una vera e propria piaga, infatti, da settimane, sono migliaia di agricoltori iscritti a Coldiretti, scesi in piazza da Nord a Sud dell’Italia contro quella che hanno definito essere una “invasione”.

In Basilicata si contano 110 mila cinghiali che causano danni alle diverse colture tra quelle di cereali, piante a frutto , vigneti, ortaggi, foraggio, leguminose. In questo scenario generale, le aree soggette con maggior frequenza alla distruzione di questi suidi, sono quelle in prossimità dei Parchi.

Ed allora 1550 tra agricoltori e allevatori lucani, con oltre cento trattori, hanno dato vita ad una mobilizzazione, organizzata da Coldiretti, davanti alla sede della Regione Basilicata, a Potenza affinché arrivi alle istituzioni regionali il loro grido di allarme.