“La bellezza in bicicletta”: 1000 km in onore di Alfonsina Strada

Andrea Satta celebra i 100 anni dalla partecipazione di Alfonsina Strada al Giro d’Italia

Dal 8 al 21 luglio, Andrea Satta ripercorrerà le strade di Alfonsina Strada con eventi culturali e sportivi per promuovere i diritti delle donne.

Nel centenario del Giro d’Italia che vide Alfonsina Strada come unica donna a gareggiare con gli uomini, Andrea Satta lancia “La bellezza in bicicletta. 100 anni e 1000 chilometri con Alfonsina Strada”. Questo progetto, dal 8 al 21 luglio, intende celebrare le conquiste delle donne e promuovere la parità di genere attraverso l’arte e lo sport.

Ogni tappa del viaggio, da Matera a Bologna, è arricchita da eventi serali intitolati “Niente di nuovo tranne te, Alfonsina Strada”, con performance di artiste come Maria Grazia Calandrone, Nada, Petra Magoni, e altre. Le serate prevedono musica, racconti e testimonianze per ricordare la figura di Alfonsina e riflettere sulle sfide ancora presenti per le donne.

Il progetto è sostenuto dalla Fondazione “Una Nessuna Centomila” e coinvolge i centri antiviolenza locali per sottolineare l’importanza della rete e della solidarietà nella lotta contro la violenza di genere. Andrea Satta, artista e pediatra, sarà accompagnato da ciclisti e musicisti, tra cui Angelo Pelini, per percorrere ogni giorno tra gli 80 e i 100 km, seguendo l’itinerario storico di Alfonsina.

“Nel 2024 ricorrono i 100 anni del Giro d’Italia di Alfonsina Strada, la prima e unica donna a correre il Giro insieme ai maschi”, spiega Andrea Satta. “Lei arrivò fuori tempo massimo, ma completò la gara, affrontando scherni e difficoltà che riflettono ancora oggi le sfide per le donne nello sport e nella società”.

Giulia Minoli, Presidente della Fondazione Una Nessuna Centomila, ha dichiarato: “Valorizzare la memoria storica e le conquiste di donne come Alfonsina Strada è fondamentale per promuovere la parità di genere. Questo progetto permette di tenere viva la memoria di una conquista e di sostenere i centri antiviolenza nel loro straordinario lavoro”.

“La bellezza in bicicletta” è realizzato in collaborazione con il Comune di Bologna, Fondazione Teatro di Roma, Assessorato alla Cultura del II Municipio di Roma, Fondazione Treccani, Fiab, Arci Nazionale e Associazione Culturale Pediatri.