Pichetto, prosegue impegno per decarbonizzazione ex Ilva

Ministro dell’Ambiente a Bari, “ripresa procedura revisione Aia”

“I temi della decarbonizzazione dell’ex Ilva e della revisione dell’Aia? Sono indubbiamente alla nostra attenzione. Si è avviata nuovamente la procedura una decina di giorni fa nel momento in cui i commissari hanno ritirato il ricorso contro il provvedimento di proroga e la questione procede ordinariamente. I commissari stanno andando avanti nella produzione del piano industriale e gli obiettivi nostri li manteniamo tutti”. Lo ha detto il ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, Gilberto Pichetto Fratin, parlando dell’ex Ilva a margine di un incontro elettorale a Bari con il vice ministro della Giustizia Francesco Paolo Sisto e il candidato sindaco del centrodestra Fabio Romito. Erano stati i commissari di AdI in As a incaricare i loro legali di ritirare i ricorsi presentati dalla gestione precedente contro la richiesta ministeriale di presentare la Valutazione di Impatto Sanitario (Vis) per ottenere la nuova Autorizzazione integrata ambientale (Aia). “Della parte industriale – ha spiegato il ministro – si occupa il Mimit. Nella disponibilità del mio ministero c’è il miliardo di euro del Dri (il progetto per il preridotto, ndr) e stiamo seguendo da vicino una questione che è di interesse nazionale. Noi siamo il secondo produttore d’acciaio d’Europa e il rimanere senza acciaio, senza l’acciaio moderno, diventerebbe un problema. Dobbiamo andare avanti in modo spedito perchè quello è il percorso da seguire, la neutralità rispetto alle emissioni”.