“Cammini Aperti” illumina i sentieri della Basilicata

Due giorni di esplorazione sui percorsi di fede e natura in Basilicata

Il 13 e 14 aprile, la Basilicata si unisce al progetto nazionale “Cammini Aperti”, promuovendo la Via Lucana del Cammino Materano e il Cammino della Madonna Nera. Un’iniziativa che vede la collaborazione di tutte le regioni italiane, il Ministero del Turismo e l’Enit per valorizzare il turismo lento e accessibile.

La Basilicata partecipa all’evento “Cammini Aperti”, un’iniziativa di portata nazionale dedicata alla promozione dei cammini storici e spirituali, con l’obiettivo di mettere in luce le bellezze naturali e culturali attraverso il turismo lento. La manifestazione coinvolge 42 cammini in tutta Italia, con due percorsi selezionati per ogni regione, tra cui la Via Lucana del Cammino Materano e il Cammino della Madonna Nera in Basilicata.

Il progetto, nato dalla collaborazione tra le regioni italiane, il Ministero del Turismo, l’Enit, il CAI e la FISH, mira a promuovere un turismo inclusivo e accessibile, valorizzando l’esperienza di viaggio lento e consapevole. In particolare, la Basilicata offre due giornate di esplorazione che toccano luoghi di profondo significato storico e spirituale.

Il 13 aprile, gli escursionisti percorreranno un tratto della Via Lucana, che collega due siti UNESCO e offre panorami mozzafiato, dal borgo di Miglionico fino ai confini del bosco della Manferrara. Il giorno seguente, il Cammino della Madonna Nera guiderà i partecipanti attraverso il Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri, fino al Santuario della Madonna Nera di Viggiano, un luogo carico di spiritualità e tradizione.

Le iniziative di “Cammini Aperti” sottolineano l’importanza di un approccio turistico rispettoso e inclusivo, che permetta a tutti, anche alle persone con disabilità, di godere delle bellezze naturali e culturali offerte dai territori. L’evento rappresenta un’occasione unica per scoprire aspetti meno noti dell’Italia, attraverso un viaggio che unisce cultura, natura e spiritualità.