Approvazione del piano di emergenza esterna per impianto di trattamento rifiuti a Atella

Un importante sviluppo nel campo della protezione civile si è verificato oggi con l’approvazione del Piano di Emergenza Esterna (P.P.E.) per l’impianto di stoccaggio e lavorazione dei rifiuti della società “A.M.A. s.r.l.” situato nella Zona Industriale di Contrada Cafaro, nel territorio comunale di Atella, in provincia di Potenza. Questa decisione, presa dal Prefetto di Potenza, Michele Campanaro, rappresenta un passo significativo verso un’azione più tempestiva ed efficace nelle situazioni di emergenza.

I Piani di Emergenza Esterna, elaborati dalle Prefetture, sono strumenti fondamentali per la gestione coordinata di incidenti rilevanti legati agli stabilimenti di stoccaggio e trattamento dei rifiuti. Il piano approvato dettaglia scenari di incidente potenziali, definisce i livelli di allerta e le relative attivazioni, e organizza il coordinamento operativo in caso di emergenza.

Il ruolo della Prefettura è di fondamentale importanza in queste situazioni, prevedendo la comunicazione dello stato di allarme, il coordinamento degli interventi di Polizia e dei Vigili del Fuoco, la presidenza e il coordinamento del Centro Coordinamento Soccorsi, nonché la gestione della comunicazione in emergenza.

Il documento è il risultato dei lavori di un tavolo tecnico guidato dalla Prefettura e composto da esperti dei Vigili del Fuoco, della Regione Basilicata, dell’ARPAB, dell’Azienda Sanitaria di Potenza e del DEU 118. La pianificazione è stata definita come essenziale per garantire una risposta tempestiva ed efficace nelle emergenze, e il Prefetto Campanaro ha sottolineato l’importanza che tutti i protagonisti coinvolti conoscano il proprio ruolo nella catena di comando e che la popolazione riceva informazioni puntuali.

Il Piano di Emergenza Esterna approvato è disponibile per la consultazione sul sito della Prefettura di Potenza, fornendo un riferimento importante per la sicurezza del territorio.