La 24° Sagra della Strazzata: tra tradizione e innovazione nel borgo di Lagopesole

Un weekend all’insegna del patrimonio gastronomico aviglianese, della cultura e dell’arte

Dal 13 al 15 ottobre 2023, il borgo e il castello di Lagopesole diventeranno il palcoscenico per celebrare la Strazzata, la focaccia aviglianese con pepe nell’impasto. Ma non sarà solo un evento culinario: l’edizione di quest’anno è stata strutturata seguendo tre filoni tematici: tradizione, innovazione e contaminazione. Questi elementi saranno evidenti tanto negli stand gastronomici quanto nell’offerta culturale proposta ai partecipanti.

Oltre alla Strazzata, i visitatori potranno degustare altri piatti tipici della tradizione aviglianese, come il provolone impiccato, il baccalà con i peperoni cruschi, dolci locali e vini. La musica avrà un ruolo di rilievo nelle serate, con esibizioni dal mondo dell’etnofolk lucano, rappresentato dagli Accipiter, e altre performance musicali, tra cui quella del batterista dei Litfiba, Luca Martelli, e il Ciro Limatola & the Bretella Brothers Show da Radio KissKiss.

Il pubblico potrà anche fruire di intrattenimenti vari, tra cui artisti di strada e street band, nonché partecipare a visite didattiche sulla falconeria e alla mostra “La Balestra di Avigliano e i coltelli della tradizione italiana”. In aggiunta, sarà possibile visitare il cortile maggiore e la cappella del maniero federiciano, aperti straordinariamente per l’occasione. Passeggiate nel Bosco di Federico II e mercatini artigianali completeranno l’offerta.

Un’altra novità di questa 24° edizione è “Strazzata in Tavola”, un progetto che vede la rivisitazione dei sapori tradizionali in piatti creati appositamente dall’Istituto Alberghiero “G. Gasprarrini” di Melfi. L’evento gode delle collaborazioni di diverse istituzioni e associazioni locali, tra cui la Pro Loco Castel Lagopesole, Il Cigno, Music On, con il sostegno della Regione Basilicata, dell’APT Basilicata e del Comune di Avigliano.