Regione Puglia inizia il percorso per la creazione di tre nuovi parchi naturali

Con l’avvio di tre conferenze di servizi, la Puglia si appresta a istituire nuove aree protette per la salvaguardia e valorizzazione del patrimonio ambientale locale

La Regione Puglia ha recentemente intrapreso importanti passi avanti nella tutela e valorizzazione delle sue risorse ambientali, dando inizio ai procedimenti per l’istituzione di tre nuovi parchi naturali. Anna Grazia Maraschio, assessora all’Ambiente, ha confermato l’avvio di tre conferenze di servizi che mirano a creare nuove aree di interesse ecologico e paesaggistico. Le aree in questione sono “La Gravina di Gravina in Puglia”, “Lama Santa Croce” a Bisceglie e “Lame San Giorgio e Giotta”, ubicati in diversi comuni tra cui Bari, Casamassima, Gioia del Colle, Noicattaro, Rutigliano, Sammichele e Triggiano.

Il progetto per “La Gravina di Gravina in Puglia” prevede una dettagliata valutazione delle bellezze e dei valori intrinseci dell’area per stabilire le dimensioni e le caratteristiche della zona da proteggere. Per quanto riguarda “Lama Santa Croce”, l’area proposta si estende per circa 1000 ettari all’interno del territorio comunale di Bisceglie. Infine, “Lame San Giorgio e Giotta” copriranno una superficie di circa 4.800 ettari, e la loro importanza ecologica è sottolineata dalla presenza di elementi di naturalità come la copertura vegetale nei corridoi incassati all’interno delle lame.

Con queste nuove iniziative, la Regione Puglia ribadisce il suo impegno nella salvaguardia delle bellezze paesaggistiche e ambientali, arricchendo il suo portafoglio di “gioielli naturalistici” protetti e valorizzati per le future generazioni.