In Basilicata progetto per la viticoltura del futuro

Selezionare “cloni tolleranti-resistenti alle principali fitopatie della vite attraverso l’impiego di strategie innovative di miglioramento genetico”: è l’obiettivo del progetto “Inviniveritas” i cui primi risultati sono stati presentati in un convegno a cui ha partecipato l’assessore alle politiche agricole della Regione Basilicata, Alessandro Galella. Lo ha reso noto l’ufficio stampa della giunta regionale. Galella lo ha definito “un progetto all’avanguardia, una pietra miliare su cui costruire il futuro della vitivinicoltura in Basilicata”. L’assessore ha ricordato i “danni incalcolabili” provocati al settore dalla peronospora, che “ci impone di impiegare strategie innovative di difesa dall’agente patogeno riducendo i trattamenti fitosanitari, come ci richiede la stessa Unione europea. Gli esiti raggiunti ci permettono di difendere i vitigni ed esaltare nello stesso tempo la biodiversità e le caratteristiche uniche dei nostri vini”.