Impianto eolico nel Mar Ionio: Basilicata invia osservazioni al Mase

La Regione chiede approfondimenti sugli impatti ambientali e sul paesaggio, sottolineando l’importanza turistica e naturalistica del territorio

La Regione Basilicata, guidata dall’assessore all’Ambiente Cosimo Latronico, ha inviato una nota al Mase per fornire indicazioni nella fase di scoping della valutazione di impatto ambientale riguardante la proposta di realizzazione di un impianto eolico off shore nel Mar Ionio.

La nota sottolinea che ci si trova in una fase preliminare, in cui si raccolgono indicazioni per aiutare il proponente a sviluppare ulteriori approfondimenti nello studio di impatto ambientale. Questa valutazione sarà poi svolta dal Mase.

Tra le principali preoccupazioni della Regione Basilicata ci sono gli impatti sull’ambiente, sul paesaggio e sui siti Natura 2000 presenti lungo la costa ionica. Viene richiesto un’analisi dettagliata di vari aspetti, tra cui le tecnologie da adottare, in particolare per i collegamenti on shore, e le possibili conseguenze sull’ambiente sia marino che terrestre.

È stato, inoltre, evidenziato l’importante valore turistico e naturalistico della zona. La Regione ha chiesto di considerare le possibili ripercussioni dell’intervento su un’area con forte vocazione turistica e di rilevante importanza naturalistica a livello europeo.

Concludendo, la Basilicata ha richiesto l’apertura di un’inchiesta pubblica, al fine di garantire la massima partecipazione da parte della società civile e dei cittadini residenti nell’area interessata.