L’appello di Marrese per la mobilità in Basilicata: in ballo il Frecciarossa Taranto-Milano

Il Presidente della Provincia di Matera chiede chiarezza sulla situazione ferroviaria e un impegno per il miglioramento dei servizi nel territorio

Nel contesto di un dibattito sempre più acceso sul futuro della mobilità nella regione della Basilicata, il Presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese, ha preso una posizione chiara: è necessario offrire risposte certe ai cittadini e migliorare i servizi di trasporto nel territorio.

Al centro del dibattito, il destino del treno Frecciarossa Taranto-Milano e la necessità di un miglioramento della mobilità sia nel Metapontino che nel resto del territorio provinciale. Il Presidente Marrese ha chiesto all’Assessore Merra di intervenire in merito a queste tematiche, alla luce delle recenti polemiche e delle preoccupazioni espresse dai cittadini riguardo a possibili soppressioni di linee ferroviarie.

“È giusto fare chiarezza su un tema importante come la mobilità”, ha dichiarato Marrese, sollecitando un impegno da parte della Regione Basilicata e dell’Assessore Merra per risolvere l’incertezza sul destino del Frecciarossa Taranto-Milano-Torino, un servizio fondamentale per molti lucani.

Marrese ha inoltre sollevato il problema della possibile soppressione del treno Intercity 700, Taranto-Roma, e della necessità di una maggiore copertura dei servizi di trasporto nel Metapontino, un’area cruciale dal punto di vista economico-commerciale e turistico-culturale che, attualmente, è scarsamente collegata con Potenza.

Infine, il Presidente della Provincia di Matera ha espresso la sua fiducia nel massimo impegno da parte dell’Assessore Merra e di tutta la Giunta regionale per evitare la riduzione o la cancellazione di servizi importanti per i cittadini, sottolineando la sua disponibilità a dialogare e collaborare per individuare le modalità per potenziare la mobilità nel territorio.