Autorizzazione paesaggistica per l’ammodernamento della ferrovia Foggia-Potenza

Via libera dalla Regione Puglia: si prevedono interventi per 90 milioni di euro

La giunta regionale pugliese ha dato il via libera all’ammodernamento della linea ferroviaria Foggia-Potenza, rilasciando l’autorizzazione paesaggistica per interventi che riguarderanno l’elettrificazione, le rettifiche di tracciato e la soppressione dei passaggi a livello.

Si tratta di una decisione che segna un passo importante nella modernizzazione delle infrastrutture di trasporto delle regioni Puglia e Basilicata.

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha sottolineato l’impegno dell’amministrazione regionale per garantire la tempestività nell’approvazione di quanto è di sua competenza, al fine di evitare ritardi nel completamento delle opere. Questi interventi, come ha spiegato Emiliano, sono fondamentali per far sì che le stazioni appaltanti possano procedere senza intoppi.

Gli interventi sono localizzati nel territorio dei comuni di Foggia, Ordona, Ascoli Satriano, Candela, Rocchetta Sant’Antonio in provincia di Foggia; e nei comuni di Melfi e Potenza in provincia di Potenza. Questa serie di lavori promette di essere una svolta significativa per il collegamento tra le aree interne e la linea ferroviaria adriatica, oltre all’alta velocità Bari-Napoli e Bari-Roma, tanto per il trasporto passeggeri quanto per il trasporto delle merci provenienti dall’area industriale di Melfi e dall’area logistica di San Nicola di Melfi.

Il lotto degli interventi previsti, finanziato con 90 milioni di euro, è solo una parte dell’investimento totale previsto per il potenziamento dell’intera linea Foggia-Potenza, che ammonta a 442 milioni di euro.