Acque del Pertusillo in crisi: l’appello del sindaco De Luise per un intervento urgente

Il primo cittadino di Spinoso invoca una strategia comune per salvare il lago

Lino De Luise, sindaco di Spinoso, lancia un appello urgente per un intervento congiunto sulle acque in crisi del Lago Pertusillo. De Luise ha inviato una lettera ai principali responsabili dell’ambiente e dell’energia in Basilicata, tra cui Cosimo Latronico, assessore regionale all’Ambiente ed energia, e Donato Ramunno, direttore generale dell’Arpab.

Il sindaco chiede la convocazione immediata di un tavolo tecnico in seguito al declassamento delle acque del lago da parte di Arpab, a causa di una fioritura algale duratura e preoccupante. L’appello sottolinea l’urgenza di studiare le cause di questa crisi ambientale e di elaborare una strategia comune per affrontarla.

“Non c’è più tempo da perdere”, avverte De Luise, facendo notare come la situazione si sia aggravata nel corso degli anni. Il sindaco evidenzia l’importanza di un approccio condiviso e trasparente, con una condivisione in tempo reale dei dati e delle preoccupazioni. Chiede inoltre l’elaborazione di un piano strategico per il Pertusillo, che includa interventi ambientali a lungo termine e un coinvolgimento attivo di tutti gli stakeholders.

Il Lago Pertusillo, oltre a essere un serbatoio di accumulo, è una Zona SIC all’interno del Parco nazionale dell’Appennino Lucano, un autentico santuario d’acqua e un giacimento di biodiversità. “I danni di questo stato di cose stanno impattando pesantemente sulle comunità locali”, denuncia De Luise, ricordando l’importanza del lago sia per l’irrigazione che per l’uso potabile.

De Luise esprime la sua certezza di un riscontro celere da parte delle istituzioni coinvolte, sottolineando l’importanza di un’azione tempestiva e congiunta per preservare uno dei patrimoni più preziosi della Basilicata.