Energy storage, Latronico: Basilicata in forte crescita

Il 2022 è stato un anno d’oro in Basilicata per l’installazione di Sistemi di accumulo, dispositivi, apparecchiature e logiche di gestione per assorbire e rilasciare energia elettrica.

Lo comunica l’assessore all’Ambiente, Territorio ed Energia della Regione Basilicata, Cosimo Latronico, commentando i numeri riportati dalla pubblicazione dell’Osservatorio Sistemi di Accumulo di ANIE Federazione, una delle maggiori organizzazioni di categoria del sistema confindustriale a cui aderiscono 1.300 aziende del settore elettrotecnico ed elettronico.

“La tendenza positiva delle installazioni di energy storage in Basilicata – commenta Latronico – emerge dai dati anagrafici degli impianti di produzione di energia elettrica riportati dal sistema Gaudì di Terna, l’unico portale a livello nazionale a identificare in modo univoco gli impianti. Il settore – evidenzia Latronico – non solo è cresciuto ma ha stabilito nuovi record rispetto al passato. La Basilicata in un anno (2022) ha installato 1517 unità di energy storage (più 514% rispetto al 2021), per una potenza installata nel medesimo anno di 9 MW (+522%) a fronte di una capacità pari a 18 MWh (+512%). Complessivamente le unità di accumulo installate in Basilicata sono 1880 con una potenza di 13 MW a fronte di una capacità totale di 13 MWh. Tale trend – conclude Latronico – conferma la vocazione dei lucani a contribuire all’accumulo energetico che costituisce una forma di sostegno alla rete, nel bilanciare i flussi di produzione”.