Il primo marzo riapre il Parco Museale Scenografico di Craco

La cooperativa Oltre l’Arte prende in carico il prezioso patrimonio storico e naturale

Dopo oltre due anni di chiusura, il Parco Museale Scenografico di Craco riaprirà ufficialmente le sue porte mercoledì 1° marzo alle ore 10.30, presso il Convento di San Pietro di Craco Vecchia. Il Comune ha affidato la gestione del parco alla cooperativa Oltre l’Arte, che ha partecipato al bando pubblico per l’affidamento del patrimonio storico e naturale.

Il sindaco del comune materano, Vincenzo Lacopeta, ha dichiarato che “sarà un giorno davvero importante per la crescita turistica, economica e sociale del nostro paese”. Il Parco Museale Scenografico rappresenta, infatti, un elemento di attrazione turistica molto prezioso che va raccordato in modo efficace con i poli di maggiore attrazione dei flussi, come Matera e la costa jonica.

La presidente della cooperativa Oltre l’Arte, Rosangela Maino, ha invece sottolineato l’importanza di questa nuova sfida, affermando che “abbiamo idee, energie, competenze ed entusiasmo per raggiungere gli obiettivi condivisi nel bando”.

Alla cerimonia di riapertura del parco, che vedrà anche la partecipazione di rappresentanti istituzionali della Regione Basilicata, della Provincia di Matera e dell’APT Basilicata, sarà presente il “taglio del nastro”.

Per accedere al parco, i visitatori dovranno indossare il caschetto protettivo fornito dalla cooperativa Oltre l’Arte e dotarsi di scarpe antiscivolo. Il parco sarà aperto tutti i giorni, dal 1° aprile al 31 ottobre, dalle ore 10:00 alle 18:00. Dal 1° novembre al 31 marzo, invece, sarà fruibile tutti i weekend e nei giorni festivi, dal venerdì alla domenica, dalle ore 10:00 alle 15:00.