Puglia, valori “molto alti” di alga tossica tra Brindisi e Bari

Concentrazioni “molto abbondanti” della micro alga potenzialmente tossica, in due punti del litorale di Torre Canne e in una località di Bari.
È quanto emerge dal monitoraggio estivo sulla presenza della microalga nelle acque pugliesi destinate alla balneazione, nel periodo compreso fra il 15 luglio e il 31 luglio 2022.
L’Arpa controlla costantemente da giugno a settembre, con frequenza quindicinale, in 20 siti, distribuiti sull’intero territorio regionale e rappresentativi della tipologia costiera potenzialmente interessata dalla presenza della specie.
Le prime segnalazioni lungo le coste pugliesi si sono verificate a partire dal 2000: la popolazione si sviluppa abbondantemente durante i mesi estivi. I fattori ambientali che facilitano la proliferazione sono: alte temperature, alta pressione atmosferica, mare calmo per un periodo di tempo superiore a 10-15 giorni.
Le reazioni dei bagnanti all’alga tossica sono malesseri transitori come: riniti, faringiti, laringiti, bronchiti, febbre, dermatiti, congiuntiviti.