Incendio sul Gargano, tra Mattinata e Vieste, domato da un canadair

Con l’arrivo dell’estate e l’innalzamento delle temperature, il Gargano torna a bruciare. Nelle scorse ore, infatti, è scoppiato un incendio di vaste proporzioni, tra Mattinata e Vieste, lungo la strada provinciale 53. “Il vento e le temperature ci hanno aiutato: l’incendio è rimasto sotto controllo per tutta la notte è da questa mattina è stato estinto grazie all’intervento dei canadair e degli uomini a terra”.

A dichiararlo, il comandate provinciale dei Vigili del fuoco di Foggia, Domenico de Pinto, che ha coordinato le operazioni di spegnimento del rogo divampato in località ‘Baia delle Zagare’. Resta ora da accertare la natura del rogo. Nella notte era stato anche predisposto un piano di evacuazione di una ottantina di turisti presenti nelle strutture ricettive, mentre il comune di Mattinata aveva messo a disposizione degli autobus per i vacanzieri mentre via mare era stato allertato un barcone proveniente da Vieste. “Abbiamo posto le nostre squadre a protezione delle strutture turistiche”, ha sottolineato ancora De Pinto, e “fortunatamente tutto è andato per il meglio”. Intanto si pensa alla prevenzione degli incendi estivi. Secondo il comandante occorre innanzitutto “la pulizia del sottobosco e soprattutto dei cigli delle strade statali, provinciali e comunali che spesso sono fonte di innesco. La prevenzione si migliora anche con le misure di protezione: abbiamo bisogno di fonti di approvvigionamento idrico che permettono di rifornire i mezzi di soccorso”. Il comandante aggiunge che “come ogni anno abbiamo stipulato una convenzione con la Regione Puglia per fronteggiare i roghi e che prevede squadre aggiuntive dal 15 giugno al 15 settembre e una squadra in più nei mesi di luglio ed agosto. Ma l’incendio di questa notte ha anticipato i tempi”.