Cantieri aperti su strada, disagi sulla SS16 Bari-Brindisi

SS16 Bari-Brindisi, la Regione: “Anas intervenga subito per ridurre i disagi del cantiere”

Disagi su strada a causa dei cantieri aperti. E in vista dell’estate, scatta subito l’allarme. La Regione Puglia ha infatti allertato l’Anas sul cantiere della SS16 che ha creato forti rallentamenti lo scorso 2 giugno, i vista del primo lungo ponte alle porte dell’estate.
Non è possibile immaginare un’estate pugliese in queste condizioni, in una bretella importante che collega Bari a Brindisi e quindi porta verso le località più richieste del momento tanti turisti.
A sollecitare l’ente, l’assessore ai Trasporti della Regione Puglia. Come è noto, la Regione non ha alcun ruolo rispetto ai lavori sulla Statale 16 che sono a cura di Anas, la società che gestisce la rete di strade statali e autostrade di interesse nazionale.
Serve, a detta dell’assessore, istituire un tavolo per coordinare i lavori del caso e ridurre il più possibile i disagi per il traffico. Già dal mese di aprile, dopo le prime preoccupanti segnalazioni dei cittadini a Pasqua e il 25 aprile, è stato chiesto all’Anas di adottare un piano di gestione della viabilità atto a garantire idonee condizioni di deflusso rispetto alla crescente domanda di trasporto di tipo pendolare e turistico.
In quella occasione la regione aveva chiesto alla società di intensificare il ricorso alla viabilità alternativa anche secondaria, adattare le attività di cantiere in funzione delle ore/giornate di massimo afflusso/deflusso. Molte richieste sono state disattese ed è per questo che Regione torna a chiedere pubblicamente ad Anas di intervenire subito per ripristinare le condizioni di vivibilità e sicurezza di un’arteria fondamentale come la Statale 16.
I danni sono elevatissimi, in termini di disagio dei cittadini, di ricadute economiche e turistiche e di immagine.