Discarica Martucci, sindaci dei quattro comuni limitrofi chiedono urgente incontro a Emiliano

Il piano regionale dei rifiuti della Regione Puglia nel mirino dei comuni di Conversano, Mola di Bari, Polignano a Mare e Rutigliano. I sindaci di questi comuni hanno chiesto un incontro urgente al presidente Michele Emiliano per scoraggiare l’approvazione del piano nel quale è prevista la riapertura della discarica Martucci.

A sostegno della loro richiesta, i sindaci portano il risultato delle indagini geognostiche sul terzo lotto che confermano come il sito sia totalmente contaminato, per cui qualsiasi ipotesi di riapertura deve essere abbandonata.

A farsi portavoce della richiesta è il Comune di Mola di Bari che ha pubblicato una nota in cui vengono illustrati, appunto, i risultati delle indagini che evidenziano la presenza di percolato non estratto da oltre 10 anni dal corpo discarica, nonché l’allarmante presenza di percolato e rifiuti all’esterno del corpo autorizzato di abbancamento dei rifiuti.

Sarebbero anche altre, poi, le problematiche del sito: dalla presenza della vecchia discarica Lombardi già inserita dal piano regionale dei rifiuti tra i siti contaminati, al secondo lotto che la Regione vorrebbe riaprire, nonostante sia chiuso da otto anni e ci sia un procedimento penale in corso che ha evidenziato la realizzazione non a regola d’arte delle due vasche di servizio e soccorso.

I sindaci dei quattro Comuni, oltre ad aver chiesto un incontro urgente al presidente Emiliano, all’assessore regionale all’Ambiente e al direttore del Dipartimento Ambiente della Regione Puglia, invieranno alla Regione l’atto di diffida e una richiesta di attivare idonea procedura al riconoscimento di contrada Martucci come sito contaminato.